Venerdì, 31 Gennaio 2020 13:47

ALBA ACCADEMIA ALBEGHIERA OSPITA LE FINALI NAZIONALI DEL BOCUSE D’OR

Lunedì 27 gennaio 2020, una data che rimarrà indelebile nei ricordi degli studenti della nostra Accademia Alberghiera per l’occasione sede delle finali nazionali del Bocuse d’Or.

Nel 1987 Paul Bocuse diede vita al concorso internazionale che per primo portò i cuochi fuori dalle loro cucine per renderli protagonisti di una gara unica al mondo: 24 giovani promesse internazionali che si sfidano nella preparazione di due ricette in 5 ore e 35 minuti precise. Il tutto live, di fronte a un pubblico entusiasta. A decretare i vincitori una giuria composta da chefs prestigiosi provenienti da tutto il mondo.

L’Italia prende parte alla competizione grazie al lavoro dell’Accademia Bocuse d’Or Italia presieduta da Enrico Crippa, con Luciano Tona direttore e Carlo Cracco vicepresidente. Da quest’anno ancora più forti grazie al prezioso sodalizio con la Federazione Italiana Cuochi.

La nostra scuola alberghiera è stata teatro della scelta del candidato chef che rappresenterà l’Italia alle gare di Tallin il prossimo 28/29 maggio, con la speranza di guadagnare la qualificazione alle finali di Lione 2021.

Si tratta di Alessandro Bergamo, trentenne comasco, oggi sous chef di Carlo Cracco, in squadra al fianco di Francesco Tanese, commis e del coach Lorenzo Alessio. La gara (a cui hanno partecipato altri due team capitanati rispettivamente da Andrea Del Villano e Marialuisa Lovari) prevedeva la creazione di due piatti: il primo di carne, con ingrediente principale il coniglio grigio di Carmagnola e la salsiccia di Bra; il secondo di pesce, con sgombro del Mediterraneo e carciofo di Sicilia.

Questa la composizione della giuria:

Per i nostri allievi dei corsi di sala e cucina un’esperienza unica, al fianco di professionisti di caratura internazionale al lavoro nella nuova cucina a postazioni individuali e nella rinnovata sala ristorante di Corso Barolo 8.  

Letto 2239 volte